questionario anonimo sulla ripartenza lavorativa

dopo una estate di concerti, dopo un estenuante settembre di moda e di fiere…scusate, parlavamo del 2019…
Abbiamo preparato un questionario anonimo per capire se sono stati fatti passi avanti o indietro.
Sono giunte voci di proposte al ribasso e tagli al personale tecnico per quei pochi eventi dove alcune colleghe e colleghi hanno lavorato. In questo modo potremo monitorare, rendendo pubblici i risultati del questionario, le criticità di questa falsa ripartenza

 

Il Mondo dello Spettacolo in Piazza Duomo a Milano

venerdì 4 settembre ore 18.00 via dei Mercanti (angolo piazza Duomo). Qui 
in solidarietà con i familiari delle vittime del Covid saremo in piazza Duomo il 4 settembre per ricordare i gravi problemi che l’emergenza ha prodotto nelle vite dei lavoratori e delle loro famiglie. Cultura e spettacolo sono uno di quei settori più colpiti e peggio tutelati.
Invitiamo a partecipare tutte e tutti le lavoratrici e i lavoratori, precarie e precari, disoccupat*. Chiunque questa crisi la sta subendo (evento Facebook).
 
I miei sogni sono irrinunciabili, sono ostinati, testardi e resistenti – L. Sepulveda
 
I lavoratori dello spettacolo, organizzati nel coordinamento lombardo, sono oggi in piazza in solidarietà con i familiari delle vittime del covid, ricordate con il requiem del teatro alla Scala nel Duomo di Milano. Siamo qui anche per manifestare i gravi problemi che l’emergenza ha prodotto nelle vite de* lavorator* e delle loro famiglie. Cultura e spettacolo sono uno di quei settori piu’ colpiti e peggio tutelati. La tragedia che abbiamo vissuto nei mesi scorsi ha evidenziato l’incapacità, la negligenza e in alcuni casi la malafede di una classe politica che non è stata all’altezza della situazione e spesso ha scelto di tutelare la logica del profitto invece che i suoi cittadini e i diritti sociali. La gestione sbagliata dell’emergenza sanitaria ha prodotto da una parte un elevato numero di vittime, in particolar modo proprio nella regione Lombardia cosiddetta “dell’eccellenza”, e dall’altra nessuna prospettiva per il futuro della cultura e dello spettacolo che da sempre è uno dei settori di punta di questo territorio.
 
Chiediamo e vogliamo una vera riforma del lavoro e del welfare che tuteli e garantisca una categoria di lavoratori dimenticata come poche altre.
 
Siamo invisibili dietro le quinte, siamo invisibili sul palco, siamo invisibili dalle istituzioni, ancora oggi dopo quasi 8 mesi di blocco dell’attività. Dal governo, chi ha avuto fortuna attraverso le maglie dell’inps, ha ricevuto un’ elemosina indegna di un paese civile. Delle nostre richieste alla regione Lombardia non ne è stata accolta neanche una, e ci è stato negato qualsiasi confronto con l’assessore alla cultura Galli .
 
Dal comune di Milano abbiamo sentito parole di solidarietà e tanta disponibilità ma non abbiamo visto nulla di rilevante se non impegni generici e insufficienti, come quello inevaso dal sindaco Beppe Sala di farsi da tramite per un incontro con il ministro Franceschini.
 
L’arte e la cultura sono stati da sempre fondamentali nella ripartenze dopo le tragedie dell’umanità. Il sostegno ai lavoratori, alle lavoratrici e al settore cultura e spettacolo significa per tutta la società dotarsi di strumenti di sviluppo sociale e culturale, indispensabili nell’attuale fase di grave crisi della civiltà umana.

quali aiuti da parte di regione Lombardia e comune di Milano?

Facciamo un po’ di chiarezza:

Noi lavoratrici e lavoratori intermittenti, dipendenti di cooperativa, partita IVA e con contratto a chiamata, non abbiamo ricevuto nessun aiuto concreto né da regione Lombardia né dal comune di Milano.

Noi precarie e precari dello spettacolo non cogliamo differenze tra regione e comune e non vorremmo nemmeno diventare una pedina da giocare, all’occorrenza, in campagna elettorale.

Si è parlato di “Estate Sforzesca” ma vorremmo ricordare che si tratta di una rassegna già confermata e finanziata prima della crisi sanitaria, non di un progetto nato per far fronte all’emergenza e al vuoto lavorativo.

Per far fronte all’emergenza ci sono, ad esempio, i 240 lavoratori aggiunti lasciati a casa da luglio al Teatro alla Scala di Milano.

Le nostre proposte sono assolutamente trasversali, i nostri interlocutori sono l’intera classe dirigente e non facciamo distinzioni, ciò che chiediamo è il riconoscimento di diritti per tutelare la cultura, l’intrattenimento e chi opera in questi settori.

Siamo interessati solamente al raggiungimento di una vera riforma del lavoro, che tuteli e garantisca una classe lavorativa dimenticata come poche altre.

Siamo invisibili dietro le quinte, siamo invisibili ancora oggi dopo 6 mesi di incertezza.

Le richieste fatte al comune ad oggi sono ancora ascoltate in parte e nessuna di queste è stata realizzata, prima fra tutte la promessa fatta dal sindaco Sala in assemblea pubblica di facilitare un incontro fra noi lavoratrici e lavoratori e il Ministro del MiBact Dario Franceschini, abbiamo ribadito che la data adatta a nostro avviso sarebbe il 4 Settembre prima della Messa in Requiem di Piazza Duomo, ma non abbiamo ricevuto alcun riscontro.

Per quanto riguarda regione Lombardia lo abbiamo già spiegato più volte: ci è stato negato un confronto e delle nostre richieste non ne è stata accolta nemmeno una.

A questo punto non ne facciamo una questione ideologica, in questi mesi abbiamo avuto tanti interlocutori ma in nessuno di questi possiamo dire di aver trovato l’interesse comune di fare veramente qualcosa di importante ed essenziale per il lavoro nel nostro settore.

Sono solo parole.

assemblea online martedì 11 agosto, ore 10.30

La notte di San Lorenzo per esprimere desideri e la mattina seguente per organizzare la lotta settembrina.

Incontriamoci online martedì 11 agosto alle ore 10.30 per l’ultima assemblea pre-solleone (QUI https://meet.jit.si/coordinamento_spettacolo_lombardia)

evento facebook

ODG

Organizzazione ultima settimana di agosto per settembre, tornare a vederci dal vivo per organizzare i prossimi presidi e le prossime iniziative tra cui:

 

  • 4 settembre Duomo di Milano. Saranno presenti il ministro Franceschini e il presidente della repubblica Mattarella
    MESSA DA REQUIEM – Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

  • Castello Sforzesco 11 settembre. L’organizzazione dell’ultima serata dell’estate sforzesca verrà gestita direttamente dal Coordinamento Spettacolo Lombardo

  • mobilitazione nazionale Biennale del Cinema di Venezia 2-12 di settembre

  • iniziative e presidi INPS

…inoltre

  • Punto sui rapporti con la politica locale (Sala, Del Corno, Regione Lombardia)

  • Documento FAS ed eventuale necessità di commentarlo pubblicamente

  • Varie ed eventuali

aggiornamento ricorso inps

PER COMUNICARE CON INPS VI INVITO A PRENOTARE DA MYINPS UN APPUNTAMENTO TELEFONICO ALLA VOSTRA SEDE DI RIFERIMENTO PER CHIEDERE INFORMAZIONI E SPIEGAZIONI SULLA RICHIESTA DI RIESAME RISPETTO ALLA VOSTRA SITUAZIONE DELLE DOMANDE SULL’INDENNITà COVID19.

SIA SE LA VOSTRA PRATICA è ANCORA IN RIESAME SIA SE AVETE Già FATTO LA DOMANDA DI RIESAME SIA SE AVETE RICEVUTO L’INDENNITà SBAGLIATA SIA SE è STATA RESPINTA ED AVETE Già ALLEGATO TUTTI I DOCUMENTI

scarica il pdf istruzioni SEDI INPS

Assemblea venerdì 31 luglio dalle 17.30

venerdì 31 luglio dalle 17.30 alle 19.30 riunione delle Lavoratrici e dei Lavoratori dello Spettacolo Lombardia

-aggiornamento sulle audizioni istituzionali
-azioni mediatiche per il mese di agosto
-prossimi presidi dopo la pausa estiva

Per chi non avesse mai partecipato si prega di inviare mail a tecnicispettacolomi@gmail.com per ricevere il link di accesso alla riunione

RACCOLTA FONDI

(UPDATE)

1010 EURO. Risultato raggiunto in soli 5 giorni! Grazie a tutte e a tutti. Nei nostri canali pubblicheremo in dettaglio le spese sostenute. Entrate e uscite (bilancio condiviso)

Il Coordinamento dello Spettacolo Lombardo dal 30 maggio è in stato di agitazione permanente. Per sostenere le iniziative pubbliche come assemblee e presidi fino ad adesso ognuno di noi ha pagato personalmente le varie spese. Per spese intendiamo le fotocopie dei volantini, le bombolette e altro materiale per gli striscioni o materiale di consumo. Continue reading

Milano digital fashion week. 14/17 luglio 1990

Siamo stati a fare un giro sul sito della Camera della Moda per capire come i brand hanno pensato di utilizzare le tecnologie.

Partiamo dal fatto che lo streaming in sé non è il male (vedi per esempio Travis Scott su Fortnite ) ma parla un linguaggio suo, nato virtuale. Tradurre contenuti live nel piccolo schermo, alla prova dei fatti, risulta veramente complicato.

Pensavamo che solamente concerti e teatro visti online perdessero l’essenza del racconto, il coinvolgimento dei sensi, ma vedendo come sta andando il primo vero fashion week digitale ci rendiamo conto di come la moda risulti ancora meno attraente che dal vivo.

Continue reading

prossima assemblea regionale, presidi e report INPS

l’assemblea di mercoledì 15 luglio verrà posticipata per dar vita ad una partecipatissima assemblea regionale. Decidiamo tutte e tutti insieme la data e l’orario tramite questo doodle:
da sabato a mercoledì, dalle ore 10.30 o dalle ore 18.00
 
prossimi presidi

Per quanto riguarda le adesioni ai presidi il numero dei partecipanti è di:

14 luglio, appuntamento ore 20.30 Un canto per Milano. BAGNI MISTERIOSI-PARENTI

14 persone

15 luglio, appuntamento ore 9.00 Volantinaggio SFILATA ETRO. Hotel four Seasons

7 persone

17 luglio, appuntamento ore 20.30 Volantinaggio Stefano Massini. PICCOLO – CHIOSTRO

11 persone

23 luglio, appuntamento ore 20.30 Volantinaggio ENRICO RUGGERI. ESTATE SFORZESCA

10 persone

Siete invitati/e a partecipare rispondendo a questa mail. 

report presidio INPS